Desabato Sindaco

Bisogna fare presto.

L’ennesima rapina in una tabaccheria, un’altra vittima innocente sul luogo di lavoro impone una riflessione ma soprattutto una reazione veemente da parte dello Stato.

Sicuramente non è possibile derubricare semplicemente quanto accaduto a mero episodio concernente la sfera malavitosa locale.

Cosi come non è più tempo di convocare inutili “tavoli” sull’emergenza criminalità ma urge riaprire al più presto i presidi giudiziari.

Per rispondere alla domanda di legalità e sicurezza, rendere più efficace l’attività di repressione e riaffermare la presenza e l’autorità dello Stato, occorre innanzitutto un alto numero di unità operative che a tutt’oggi ancora manca.

Ci sono carenze negli organici delle forze dell’ordine che non sono più tollerabili.

C’è bisogno di un piano sicurezza e presidio del nostro territorio.

La gente è stanca, sfiduciata, al netto delle chiacchiere, passerelle, comunicati, c’è bisogno non di un gran numero di parole ma di una potente risposta a un nemico che ha logorato il quieto vivere di un’intera popolazione.

Tragedie come quella di oggi non possono lasciarci indifferenti e non devono più ripetersi.

Ai familiari della vittima le mie condoglianze e la mie preghiere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *