Desabato Sindaco

Care concittadine, cari concittadini, queste pagine vogliono raccontare un’idea diversa della nostra città, un posto dove immaginare un futuro possibile per noi e per i nostri figli, un luogo dove possano trovare casa le aspirazioni di tutti, dove sentirsi parte di una comunità coesa.

Chi dice e scrive "tutto fa schifo, questa città è senza speranza" adotta un comportamento asociale e immorale. Ragionare così consente di coltivare la propria ignavia, esenta dal dovere della responsabilità e dell'impegno.

Perché mi candido a 𝗦𝗶𝗻𝗱𝗮𝗰𝗼 𝗱𝗶 𝗙𝗼𝗴𝗴𝗶𝗮?
Ho già affrontato questa domanda prima delle elezioni del 2019.
Questa volta però è diverso.
𝗠𝗶 𝗰𝗮𝗻𝗱𝗶𝗱𝗼 𝗮 𝗦𝗶𝗻𝗱𝗮𝗰𝗼 𝗱𝗲𝗹𝗹𝗮 𝗺𝗶𝗮 𝗰𝗶𝘁𝘁à, 𝗙𝗼𝗴𝗴𝗶𝗮.
È una candidatura urgente perché Foggia non può solo sopravvivere.
𝗖𝗶 𝘀𝗶 𝗮𝗯𝗶𝘁𝘂𝗮 𝗮 𝘁𝘂𝘁𝘁𝗼 𝗻𝗲𝗹𝗹𝗮 𝗻𝗼𝘀𝘁𝗿𝗮 𝗰𝗶𝘁𝘁à.
Alla fine ci si abitua ad abituarsi e la rassegnazione avanza mentre la speranza cessa di esistere.
Viene meno così l’idea che abbia senso impegnarsi e questo non possiamo più permetterlo.
Ci siamo affidati per lungo tempo ad una classe politica senza visione, reputazione e credibilità.
𝗖𝗶 𝘀𝗶𝗮𝗺𝗼 𝗰𝗼𝗻𝗱𝗮𝗻𝗻𝗮𝘁𝗶 𝗮 𝗽𝗲𝗴𝗴𝗶𝗼𝗿𝗮𝗿𝗲 𝗹𝗮 𝗻𝗼𝘀𝘁𝗿𝗮 𝘀𝗶𝘁𝘂𝗮𝘇𝗶𝗼𝗻𝗲 𝗳𝗶𝗻𝗲𝗻𝗱𝗼 𝗰𝗼𝗻 𝗮𝗰𝗰𝗲𝘁𝘁𝗮𝗿𝗲 𝗽𝗮𝘀𝘀𝗶𝘃𝗮𝗺𝗲𝗻𝘁𝗲 𝗾𝘂𝗮𝗹𝘀𝗶𝗮𝘀𝗶 𝘀𝗽𝗲𝗰𝗶𝗲 𝗱𝗶 𝘁𝗼𝗿𝘁𝗼.
E alla fine ci siamo seduti tutti dalla parte del torto.
Aver rinunciato ad interessarci dei beni comuni ha garantito ad un gruppo di potere di appropriarsi e disporre della macchina pubblica per soddisfare i propri interessi.
Oggi abbiamo una sola grande responsabilità, quella di fare convergere le nostre lotte in un’unica mobilitazione dal basso che nasce dal desiderio di rinnovamento e riscatto di ognuno di noi.
Nel 2021 insieme ad un gruppo di amici, professionisti, cittadini, associazioni ci siamo messi al servizio della città con il nostro patrimonio di competenze, passioni ed entusiasmo. Ora però occorre uscire dalle case, mettersi in gioco, superare gli interessi personali, riscoprire il senso di comunità, l’orgoglio.
I percorsi politici non si improvvisano ma vanno costruiti con la partecipazione giorno dopo giorno, perche 𝗻𝗲𝗹 𝘃𝘂𝗼𝘁𝗼 𝗱𝗶 𝘂𝗻𝗮 𝗽𝗿𝗼𝗽𝗼𝘀𝘁𝗮 𝗰𝗿𝗲𝗱𝗶𝗯𝗶𝗹𝗲 𝘀𝗶 𝗴𝗲𝗻𝗲𝗿𝗮𝗻𝗼 𝗶 𝗺𝗼𝘀𝘁𝗿𝗶.
𝗠𝗶 𝗰𝗮𝗻𝗱𝗶𝗱𝗼 𝗮 𝗦𝗶𝗻𝗱𝗮𝗰𝗼 𝗰𝗼𝗻 𝗽𝗮𝘀𝘀𝗶𝗼𝗻𝗲, 𝗰𝗼𝗿𝗮𝗴𝗴𝗶𝗼 𝗲 𝗳𝗼𝗹𝗹𝗶𝗮.
È una scelta di cuore.
Forte perché viene dal basso.
Libera perché vuole cambiare e lanciare un segnale di discontinuità con il passato.
𝗖’è 𝗯𝗶𝘀𝗼𝗴𝗻𝗼 𝗱𝗶 𝗴𝗲𝗻𝘁𝗲 𝗼𝗻𝗲𝘀𝘁𝗮 𝗱𝗮𝗹𝗹𝗮 𝘀𝗰𝗵𝗶𝗲𝗻𝗮 𝗱𝗿𝗶𝘁𝘁𝗮.
𝗡𝗲𝗹 𝘀𝗲𝗴𝗻𝗼 𝗱𝗲𝗹𝗹’𝗶𝗺𝗽𝗲𝗴𝗻𝗼 𝗽𝗲𝗿 𝗙𝗼𝗴𝗴𝗶𝗮.

Comunicati, news ed eventi.

  • All Posts
  • Senza categoria
Scopri di più

End of Content.

Cosa sono stati i Polis Lab?

Polis Lab è un progetto di innovazione sociale che si propone di promuovere la partecipazione attiva dei cittadini alla vita pubblica e alla gestione delle risorse del territorio.

silhouette

Il progetto si basa sulla creazione di laboratori di partecipazione, dove i cittadini possono incontrarsi, discutere e collaborare per risolvere problemi comuni e migliorare la qualità della vita nella propria comunità.

I laboratori di partecipazione di Polis Lab sono spazi aperti e inclusivi, dove ogni cittadino ha espresso le proprie opinioni e contribuire con le proprie competenze e conoscenze.

I laboratori sono stati organizzati in modo da favorire la collaborazione tra i partecipanti, la condivisione di idee e la costruzione di soluzioni condivise.

Il progetto Polis Lab propone di creare una nuova cultura della partecipazione e della cittadinanza attiva, dove i cittadini diventano protagonisti della propria vita e della vita pubblica, e dove la collaborazione e la solidarietà diventano i valori fondamentali della società.

Guarda i contributi video dei Polis Lab

L'importanza dello sport nella città di Foggia è inesistente e noi non possiamo abituarci a questo. Non può essere la normalità.
Lo sport inteso come miglioramento della qualità di una vita di una città, recuperare i centri sportivi nei quartieri periferici della città di Foggia.
Si parla di sport. Foggia una città che vive di sport ma che non sempre da la possibilità a tutti di praticarlo.
Investire nella mobilità è fondamentale. E' necessario avere una serie di interventi. Lo spazio pubblico ripensato e più consono a tutti.